Il Teatro Povero di Monticchiello

23/07/2018


CONDIVIDI





DESCRIZIONE


Siamo giunti all'attesissima 52° edizione del Teatro Povero di Monticchiello che andrà in scena dal 21 luglio al 14 agosto. Quella Teatro Povero è una manifestazione ormai nota e apprezzata ben oltre i confini della Val d'Orcia.
Tutto nacque negli anni '60, quando il borgo e le campagne circostanti attraversarono un periodo molto difficile.
Con la fine mezzadria, infatti, la popolazione si ridusse drasticamente, le campagne si spopolarono e la comunità ebbe la netta sensazione che l'intera identità culturale che aveva, potesse svanire nel nulla.
L'idea del Teatro non è mai stata un'operazione nostalgia, ma piuttosto la reazione della comunità di Monticchiello che si è stretta insieme per difendere la cosa più importante che aveva, l'identità appunto.
Le tematiche affrontate negli spettacoli del Teatro Povero di Monticchiello richiamano, più o meno velatamente, i principi cardine dell'unione e del confronto, che non sempre è pacifico.

I primi spettacoli vedevano protagonisti episodi dell'eroica resistenza, l'invasione di eserciti contro i quali unirsi per reagire ma, ancora una volta, tutto è funzionale al tema base di un'identità forte e longeva che rischia di scomparire.
Gli eserciti nemici sono molti e le armi di cui dispongono al giorno di oggi sono più potenti e sofisticate. Globalizzazione, standardizzazione e l'avvento della rete mettono continuamente alla prova una comunità che continua a difendersi strenuamente. L'idea di base non è mai quella di chiudersi tra le proprie mura, ma di adattarsi al cambiamento dei tempi mantenedo però alti e saldi i propri principi. E' una resistenza continua, difficile e sofisticata in cui l'arma più importante diventa il confronto e la riflessione.

Gli attori che prendono parte allo spettacolo sono gli abitanti di Monticchiello che spesso danno vita a interpretazioni emozionanti e sentite pur non essendo professionisti. Questo perchè le tematiche che vengono affrontate li riguardano da vicino e in fin dei conti è come se interpretassero sè stessi.
Tutto questo nell'incantevole cornice della piazza principale di Monticchiello che si trasforma in un vero teatro sotto le stelle.

Quale sarà il tema di quest'anno?



La tematica principale di quest'anno è la paura per un futuro incerto che la società cerca di esorcizzare attraverso il bisogno di feste, eventi mondani e momenti collettivi.
L'ostentazione, la distrazione e la finta sicurezza di affermazioni come " Il peggio è passato, il futuro sarà radioso" nascondono un inconscio ma non troppo nascoto timore, che la realtà sia ben diversa.
Le persone dunque fanno una sorta di danza sull'orlo dell'abisso. Ma cosa succederebbe se queste occasioni mondane si trasformassero in confronti accesi su temi profondi e importanti? A cosa si arriverebbe se durante una festa tutti esprimessero la propria opinione sulle profonde disuguaglianze e le difficoltà che attanagliano l'intera società e di riflesso anche la comunità della Val d'Orcia?
E se questa danza sull'abisso si trasformasse in un Valzer di Mezzanotte che sapore potrebbe avere? Unione o incomprensione? Futuro radioso o nostalgia? Addio al passato o ritorno alle origini?
Un dramma tutto da vivere e seguire con molta attenzione, perchè Monticchiello rappresenta un microcosmo che è specchio dell'intera società, di cui noi siamo in ogni caso parte attiva. Insomma, come sempre, il Teatro Povero di Monticchiello offre uno spunto di riflessione profonda per tutti.

VALZER DI MEZZANOTTE
AUTODRAMMA DELLA GENTE DI MONTICCHIELLO


da sabato 21 luglio a martedì 14 agosto
eccetto i lunedí 23 e 30 luglio
alle ore 21.30
Piazza della Commenda, Monticchiello

PRENOTAZIONI e INFORMAZIONI

Prenotazioni TELEFONICHE:
Orari: 10/13 e 15/18
tel. (+39) 0578 75 51 18
Solo in caso di mancato funzionamento della linea fissa principale:
(+39) 0578 75 52 73; oppure: (+39) 338 76 46 516

Biglietti: 14 € intero, 8 € ridotto (bambini fino a 12 anni)

Se volete assistere a questo spettacolo unico al mondo potrete soggiornare nel nostro splendido agriturismo a solo 5 chilometri dall’antico borgo di Monticchiello.

RICHIEDI DISPONIBILITA’




Blog Description

TAG

Recent Post

Non ci sono altri articoli inseriti