Azienda Agricola Grappi Luchino utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Il Bosco della Ragnaia

04/01/2019


CONDIVIDI





DESCRIZIONE


Volete arricchire la vostra vacanza con un'esperienza veramente suggestiva? Allora dovete assolutamente visitare il Bosco della Ragnaia nel caratteristico borgo medievale di San Giovanni d'Asso. Ad appena 30 min di auto dal nostro agriturismo, questo parco sa regalare emozioni davvero speciali.
Ideato e progettato dall'artista americano Sheppard Craige, il bosco della Ragnaia è un giardino boschivo e, passateci il termine, una scultura vivente. La vera fortuna di questa visita è che il parco non ha ancora la fama che meriterebbe e questo vi potrà consentire di vivere questa piccola avventura come andrebbe vissuta, cullati solo dai rumori del bosco e con il silenzio necessario per poterlo apprezzare fino in fondo.

Ma cos'è che rende questo bosco così speciale?



E' difficile trovare le parole giuste per rendergli giustizia. Appena entrerete nel Bosco della Ragnaia vi sembrerà di entrare in un'altra dimensione dove perderete la cognizione del tempo e verrete rapiti dalla curiosità suscitata dalle tante iscrizioni che troverete lungo il vostro cammino. Iscrizioni, indizi, parole scolpite, inviti alla riflessione. Tutto quello che possiamo consigliarvi è di lasciarvi andare completamente in questo luogo magico.

La prima iscrizione che troverete al vostro ingresso è "se non qui dove?". E l'enigma, è già iniziato. Passeggiando nel parco, tra gli alberi di quercia, gli arbusti e il muschio si possono vedere molte iscrizioni, alcune familiari altre enigmatiche. Tra i vari percorsi creati da Sheppard Craige troverete un interessante percorso filosofico sui temi importanti della vita filosofica dell'uomo. Ad esempio incontreremo l'Altare dello Scetticismo, il Tabernacolo delle Certezze, l'Oracolo di te stesso e il Centro del Mondo.
Inoltre l'artista americano ha creato un paesaggio di fontane e sculture concettuali fondendo la naturalità del luogo con lo stile del giardino rinascimentale.
Lo scopo dell'artista americano non è offrirvi un senso, un messaggio o una visione. L'idea di Sheppard è più che altro invitare le persone alla riflessione in un contesto davvero magico e affascinante. Si tratta di una fuga dal caos, dalla realtà per un percorso di relax, meditazione e arricchimento interiore Bosco non vuole offrirvi un senso, ma è aperto a tutte le interpretazioni.



LEGGI ALTRO




Blog Description

TAG

Recent Post

Non ci sono altri articoli inseriti